........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Come l’aiuto legale gratuito può prevenire gli sfratti #adessonews


Famiglia sfrattata

Una famiglia sfrattata dalla sua casa nel Rhode Island. Per combattere i senzatetto, alcune città hanno creato fondi di difesa legale per le famiglie che affrontano lo sfratto.

© The Associated Press

In gran parte del paese, sempre più affittuari stanno dedicando porzioni sempre maggiori del loro reddito all’affitto. Per le famiglie a basso reddito, questo può spingerle ulteriormente nella povertà e metterle a rischio di essere sfrattate – e diventare senzatetto.

Gli sfratti destabilizzano le famiglie, costringendole in quartieri più poveri con tassi di criminalità più alti. E gli sfratti costano alle città: Dopo che una famiglia viene sfrattata, una città può finire per perdere migliaia di dollari in tasse di proprietà e bollette non pagate, e può dover sostenere maggiori costi dai rifugi per senzatetto e dagli ospedali.

Per affrontare il problema, alcune città stanno provando una nuova tattica: fornire agli inquilini una consulenza legale gratuita in tribunale. Nei procedimenti di sfratto, la stragrande maggioranza dei proprietari, dall’85 al 90% in alcuni tribunali per gli alloggi, si presenta in tribunale con un avvocato, mentre gli inquilini spesso affrontano lo sfratto senza assistenza legale.

L’idea è che gli inquilini con gli avvocati hanno una migliore possibilità di raggiungere accordi con i proprietari in modo da poter rimanere nelle loro case – ed evitare di avere uno sfratto sulla loro scheda, che rende più difficile trovare un altro posto dove vivere.

Senza un avvocato, le procedure di sfratto possono essere difficili da gestire. Gli inquilini spesso non si rendono conto che possono, per esempio, usare le violazioni del codice degli alloggi come difesa per il mancato pagamento. Un giudice prende la decisione finale di sfratto, ma spesso inquilini e proprietari possono trovare un accordo prima che si arrivi a quello. Uno studio ha scoperto che due terzi degli inquilini che hanno avuto un avvocato di assistenza legale sono stati in grado di rimanere nelle loro case, rispetto a un terzo degli inquilini che si sono rappresentati da soli in tribunale.

Anche presentarsi in tribunale e far ascoltare il proprio caso può essere una sfida. Questo perché i tribunali per gli alloggi “possono essere pieni zeppi”, con dozzine di casi che passano di corsa in agenda, ha detto Michael Lucas, vice direttore della Atlanta Volunteer Lawyers Foundation, che fornisce rappresentanza gratuita agli inquilini a basso reddito nei tribunali per gli alloggi. “Se non tiri fuori il parcheggio e la sicurezza nel modo giusto, potresti essere sfrattato solo per essere in ritardo di cinque minuti.”

In agosto, dopo anni di lotte e una causa collettiva che risale agli anni ’80, New York è diventata la prima città del paese a garantire a tutte le famiglie che affrontano lo sfratto il diritto a una consulenza legale in tribunale per gli alloggi. La città prevede di spendere 155 milioni di dollari ogni anno per il programma.

Inspirata dallo sforzo di New York, a maggio, Washington, D.C., ha messo da parte 4,5 milioni di dollari per un programma di sovvenzioni che pagherà le spese legali delle famiglie che affrontano lo sfratto. A giugno, Philadelphia ha approvato un finanziamento di 500.000 dollari per fornire una difesa legale agli affittuari a basso reddito che affrontano lo sfratto.

“Abbiamo quello che io vedo come una crisi negli alloggi a prezzi accessibili”, ha detto il consigliere di Washington Kenyan McDuffie, un democratico che ha sponsorizzato la misura di Washington, che è stata introdotta l’anno scorso. Quando il calendario legislativo si è esaurito, il disegno di legge è stato aggiunto al bilancio 2018 del distretto.

“Non si tratta solo di costruire nuove unità”, ha detto McDuffie. “Si tratta anche di proteggere gli inquilini da sfratti ingiusti e non creare insicurezza abitativa in primo luogo.”

Nella contea di Los Angeles, che ha avuto 56.000 richieste di sfratto nel 2016, i funzionari hanno appena iniziato a istituire un programma di difesa dagli sfratti. Il prossimo anno, la contea spenderà 8,5 milioni di dollari per la consulenza, così come l’assistenza legale e finanziaria, per le famiglie e gli individui a rischio di sfratto.

A gennaio, il sindaco di Boston Martin Walsh, un democratico, ha chiesto ai legislatori statali di introdurre una legislazione nella legislatura del Massachusetts per affrontare i problemi dei diritti degli inquilini. Uno dei disegni di legge renderebbe la rappresentanza legale nei procedimenti di sfratto un diritto e garantirebbe la rappresentanza legale.

Negli ultimi anni, alcuni stati, come la California, hanno sperimentato programmi pilota che forniscono finanziamenti per qualche forma di difesa contro lo sfratto. Ma la nuova legge di New York codifica la pratica e assicura che la difesa legale nei tribunali per gli alloggi è un diritto continuo e non dipende dalla volontà politica o dai livelli di finanziamento, ha detto Maya Brennan, una ricercatrice associata all’Urban Institute, un think tank di politica economica e sociale con sede a Washington.

I sostenitori dei proprietari come Adam Skolnik, direttore esecutivo della Maryland Multi-Housing Association, dicono che sono tutti a favore dei fondi di difesa contro lo sfratto per gli inquilini, purché i proprietari non debbano pagare il conto.

“Tutti dovrebbero avere diritto a un avvocato”, ha detto Tracey Benson, presidente dell’Associazione nazionale dei proprietari indipendenti.

Anche meglio, ha detto Benson: Se gli inquilini possono trovare un accordo con i loro padroni di casa prima di finire in tribunale. Gli sfratti sono costosi per i padroni di casa, ha detto, perché nel momento in cui arrivano al tribunale degli alloggi, di solito sono rimasti senza pagamento dell’affitto per almeno un mese. Se l’inquilino viene sfrattato, possono passare diversi mesi prima che i proprietari trovino e selezionino un nuovo inquilino, ha detto Benson.

Fumetto sulla crisi degli affitti

Un fumetto sulla crisi degli alloggi a prezzi accessibili sulla porta di un vecchio complesso di appartamenti a Portland, Oregon.

© Sipa USA via The Associated Press

Tassi di sfratto

È praticamente impossibile misurare se gli sfratti sono in aumento, perché non esiste un database nazionale. (Le leggi sugli affitti variano da stato a stato e le giurisdizioni usano metodi diversi per tracciare gli sfratti.

La maggior parte degli sfratti sono informali e non arrivano mai in tribunale, ha detto Brennan di Urban. Un padrone di casa potrebbe inviare una lettera agli inquilini chiedendo loro di andarsene. Oppure potrebbe chiudere fuori un inquilino, fargli pressione per andarsene – o spegnere il riscaldamento.

Gli sfratti formali, i casi che finiscono in tribunale, sono più rari, ha detto Brennan. La maggior parte riguarda l’affitto non pagato. Ma poiché alcuni casi si risolvono prima che l’inquilino e il padrone di casa finiscano in tribunale, è difficile avere un quadro preciso di quante persone vengono sfrattate, dicono gli esperti di alloggi.

Ancora, ci sono indicazioni di un aumento del tasso di affittuari sfrattati. Secondo un rapporto di agosto del Dipartimento degli alloggi e dello sviluppo urbano degli Stati Uniti, “gravi problemi di alloggio sono in aumento”. Il numero di affittuari a reddito molto basso che non ricevono assistenza abitativa dal governo e che spendono la maggior parte del loro reddito per l’affitto, vivono in condizioni inadeguate, o entrambi, è aumentato del 40% negli ultimi dieci anni, secondo il rapporto.

E un rapporto di dicembre di Redfin, che ha analizzato le registrazioni pubbliche di sfratto, ha stimato che 2,7 milioni di persone hanno affrontato lo sfratto negli Stati Uniti nel 2015. Il rapporto ha rilevato che la mancanza di unità in affitto ha fatto salire i costi degli alloggi, mentre i redditi non hanno tenuto il passo con l’aumento degli affitti.

Diritto alla difesa?

La nuova spinta per la difesa dallo sfratto in tribunale per gli alloggi si basa su una serie di fattori, secondo Megan Hatch, assistente professore di politica urbana e gestione della città alla Cleveland State University.

Gli Stati Uniti sono sempre più una nazione di affittuari: più di un terzo degli americani sono in affitto, la percentuale più alta in 50 anni. E poiché sempre più famiglie a basso reddito sono spostate da affitti più alti, le città stanno vedendo che gli sfratti hanno un impatto negativo a lungo termine sulle famiglie.

“Stanno guardando l’analisi costi-benefici”, ha detto Hatch. “Un po’ di denaro ora può prevenire tutti quei costi sociali lungo la linea”.

Per legge, chiunque debba affrontare accuse penali ha diritto a un consulente legale, grazie al Sesto Emendamento e alla sua applicazione agli stati nella decisione della Corte Suprema del 1963 Gideon contro Wainwright. Non ci sono tali protezioni a livello civile, come nel tribunale per gli alloggi o nelle udienze per la custodia della famiglia, ha detto Andrew Scherer, direttore politico dell’Impact Center for Public Interest Law alla New York Law School, che ha aiutato a creare la legislazione di New York.

Per un po’ dopo la recessione, la legge federale ha protetto gli inquilini i cui proprietari erano in pignoramento. Ma il Protecting Tenants at Foreclosure Act è scaduto nel 2014. Da allora, alcuni stati e località sono intervenuti con politiche che permettono agli inquilini di rimanere nelle loro case con gli stessi contratti di locazione se il loro edificio è pignorato.

I sostenitori delle protezioni di difesa contro lo sfratto fanno parte del movimento “diritto alla consulenza”: Anche se non sono accusati di un crimine, una giornata in un tribunale civile può cambiare la vita, con conseguenze come la perdita della casa – o della famiglia, ha detto John Pollock, un avvocato e coordinatore della Coalizione Nazionale per il Diritto Civile alla Consulenza.

La condanna può causare difficoltà significative alle famiglie e avere un impatto sullo sviluppo dell’infanzia. Le donne con bambini hanno molte più probabilità di affrontare lo sfratto, e le donne afro-americane sono colpite in modo sproporzionato. Gli studi mostrano che l’aumento degli sfratti è legato a tassi di suicidio più alti. E le persone sfrattate hanno più probabilità di perdere il lavoro. La lista d’attesa per gli alloggi pubblici può durare decenni.

Affrontare lo sfratto senza un avvocato “è davvero uno squilibrio scandaloso nel sistema giudiziario”, ha detto Scherer.

Evitare lo sfratto nella Grande Mela

Dagli anni ’90, New York City ha fornito un po’ di assistenza legale alle famiglie a basso reddito che affrontano lo sfratto, anche se i finanziamenti sono diminuiti nel corso degli anni. Un rapporto di febbraio della città ha rilevato che quando l’amministrazione de Blasio ha aumentato l’assistenza legale di dieci volte, a 62 milioni di dollari, gli sfratti sono diminuiti del 24% e 40.000 residenti in più sono stati in grado di rimanere nelle loro case nel 2015 e 2016.

Quest’anno, la città ha iniziato a garantire assistenza legale gratuita a chiunque debba affrontare uno sfratto. Le famiglie con un reddito inferiore a 50.000 dollari avranno una rappresentanza legale completa, mentre quelle con redditi più alti avranno una consulenza gratuita limitata per evitare lo sfratto.

Il programma sarà introdotto gradualmente, codice postale per codice postale, in cinque anni. La città stima che altri 400.000 inquilini ogni anno avranno ora una rappresentanza legale in tribunale.

Il programma di assistenza legale aiuterà a mantenere le famiglie nelle loro case, contribuirà ad arginare l’aumento dei tassi dei senzatetto della città e, si spera, ha detto Scherer, il co-autore di “Residential Landlord-Tenant Law in New York”, a sostenere il mercato della città ad affitto stabilizzato.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://ricapeupodate.com/it/come-laiuto-legale-gratuito-pu%c3%b2-prevenire-gli-sfratti/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.